I FIGLI DELLA PUBBLICITÁ E DELL’INGANNO

Tutti vogliono essere dei vincenti.

Tutti vogliono essere delle persone di successo, desiderate ed ammirate.

Ma che cosa vuol dire?

Riflettiamo su tutto ciò che ci viene in mente se pensiamo a queste ultime tre frasi.

Quali sono le caratteristiche ed i tratti che identifichiamo nell’individuo che ammiriamo e che riteniamo brillante? Come lo descriviamo? Come riconoscerlo?

8041069acb2baf65f7d003a6cd1119dd.967x1000x1

Gli strateghi del Marketing si fanno una domanda leggermente diversa quando devono preparare una nuova campagna pubblicitaria: come si veste la persona di successo? Che macchina guida? Qual’è il simbolo, l’immagine che rappresenta il sogno di perfezione che tutti hanno dell’uomo ideale?

Dopodiché, il gioco dell’inganno psicologico è molto semplice.

illusione9 inganno

Il trucco si chiama “associazione di idee, immagini”.

Significa associare un determinato prodotto in un determinato contesto facendo in modo che la nostra psiche lo identifichi come oggetto del desiderio.

Questo meccanismo di associazione, lavora con la parte inconscia della nostra mente.

E quindi senza rendercene conto: voilà! Fregati!

Per esempio, ipotizziamo di girare uno spot TV in una bellissima casa con giardino che tutti gli italiani sognano di avere. Ci inserisco un dolcissimo cane di razza che ogni famiglia Italiana adora. Ad un certo punto compare una splendida famiglia felice e sorridente che a rallentatore mangia la mia marca di biscotti XY.

Inconsciamente, dopo innumerevoli visualizzazioni, la nostra mente assocerà quella marca di biscotti all’affetto familiare, la felicità, il benessere.

illusione-ottica tumblr_mnclafyQew1snbw81o1_1280

Una top model scende da una macchina di lusso con un vestito splendido.

Ad aspettarla c’è una folla di fans e di giornalisti con tanto di tappeto rosso.

Ad un certo punto, ad accoglierla arriva un famosissimo attore americano da oscar che la guarda con desiderio e passione.

Anche qui, la nostra mente, dopo aver visualizzato molte volte lo spot nell’arco di giorni, settimane o mesi, assocerà quella marca di vestiti, il profumo, l’auto ad un simbolo del successo. Un mezzo di seduzione efficace, un metodo facile per diventare oggetto di desiderio ed ammirazione.

Il vestito, ancor più di altri prodotti, fa parte della nostra IDENTITÁ.

È proprio su questo che gli strateghi del marketing giocano, chi siamo, cosa sogniamo, chi vorremmo essere o diventare, quali sono i nostri desideri e soprattutto quali sono le nostre debolezze.

201431818849_inganno

La maggior parte di noi pensa di essere immune a tutto questo.

Ma in realtà ci siamo già cascati e non lo percepiamo.

È per questo, come dice Ilaria Caprioglio, i genitori di oggi non sono in grado di fornire delle chiavi di lettura ai figli per non cadere vittime del gioco dei media.

Siamo quindi “figli della pubblicità” più che dei nostri genitori?

Secondo me non basta avere queste chiavi di lettura.

Non è solo un inganno intellettuale ma qualcosa che entra profondamente dentro di noi, toccando dei meccanismi del nostro essere.

Quello che siamo infatti va ben aldilà di ciò che pensiamo di essere e della nostra parte razionale.

Io penso che senza un’educazione forte, profonda, basata su valori, conoscenza, etica, amore e spiritualità è impossibile avere qualche chance di non cadere vittima della cultura pubblicitaria e mediatica del ventunesimo secolo.

dipinti-illusioni-ottiche-fb inganno (1)

Tutto si fonda sui valori del capitalismo:

il valore di una persona si misura in base a ciò che possiede e non a ciò che è od a ciò che compie, a come si atteggia e non al motore che genera l’azione.

Questo è il mito del capitalismo. L’idea di successo della filosofia del consumismo.

Secondo gli insegnamenti di Cristo, Buddha, Bahá’u’lláh

ed altri fondatori di religione, il valore di una persona si basa su:

_ Quanto si è distaccati dai beni materiali e quanto bravi siamo a dividerli con gli altri

_ Le buone azioni compiute nel corso della propria breve esistenza

_La conoscenza, la saggezza, bontà, generosità ed altre qualità acquisite e di conseguenza messe in atto.

bushhist-quotes

Aspetta un’attimo! Ma se tutti fossimo un pochettino come Gesù od il Buddha… questo affosserebbe gli affari delle multinazionali!

Non correremmo più nei centri commerciali alla ricerca dell’ultimo profumo o giacchetta trendy.

“MmmmMmMm aspetta… ho un’idea, invertiamo i valori!

Attraverso la pubblicità, il cinema e la Tv dobbiamo far si che miliardi di persone imparino che nella vita bisogna sempre:

_ essere all’ultima moda

_non dividere beni e ricchezze con gli altri, anzi ACCUMULALI a dismisura! Quei poveracci sono invidiosi di te e ti porteranno via tutto!

_Non occorre compiere buone azioni per essere FELICI ! Basta comprare i nostri prodotti!

_ Lavora per consumare il più possibile, tanto la vita è lunga! camperai fino a cento anni, goditela appieno finché puoi. Compra, lavora, produci, godi e consuma. Ogni tanto dona qualche spicciolo per comprarti il paradiso e mettere a tacere la coscienza, poi, torna nei nostri favolosi centri commerciali.

_ Ricorda! se non possiedi questi prodotti non sei cool, non sei alla moda, sei un perdente.”

Vi scrivo il riassunto dell’intervista ad Ilaria Caprioglio e concludo con alcune bellissime citazioni:

L’attuale pressione mediatica pubblicitaria sta veramente creando dei grossi danni, soprattutto ai nostri bambini e giovani. Essi non hanno più la possibilità di filtrare i messaggi che gli arrivano in quanto gli stessi genitori sono vittime di questo marketing aggressivo, dove si impone l’acquisto di prodotti solo perché in quel modo si può rientrare nella fascia delle persone vincenti, presentandosi con le carte in regola in qualsiasi situazione che la vita di tutti i giorni richiede.

È molto pericola questa tendenza degli adulti a non contrastare più questi messaggi pubblicitari e non fornire più le chiavi di lettura ai nostri giovani.

Quest’ultimi sono molto più influenzabili per via dell’età.

Gli strateghi del marketing lo sanno molto bene, e svolgono un ottimo lavoro.

Il nocciolo della questione è che l’adulto odierno è un po’ dimissionario caduta anch’egli nella trappola di questo consumismo che ci porta non solo a consumare gli oggetti ma anche le relazioni fra persone.”

 ILARIA CAPRIOGLIO

Ogni mattina si apre e si espone la propria merce per ingannare la gente; e a sera si chiude, dopo aver ingannato per tutto il giorno.
(Jean de La Bruyère)

Esistono uomini che prosperano in modo eccellente con scaltre menzogne di fronte a sé stessi e al mondo.
(Karl Jaspers)

Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.
(Luigi Pirandello)

Sono tanto semplici gli uomini e tanto obbediscono alle necessità presenti, che colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare.
(Niccolò Machiavelli)

Prendo in giro la gente, perché alla gente piace essere presa in giro.
(Alfred Hitchcock)

La pubblicità ha lo scopo di indurre la gente a comprare delle cose di cui non ha bisogno, con denaro che non ha, per impressionare altre persone che le sono antipatiche.
(Anonimo)

La pubblicità è vecchia come il mondo. Infatti, come tutti sanno, cominciò il serpente a decantare a Eva le virtù della sua frutta.
(Cesare Marchi)

Per permettere alla società dei consumi di continuare il suo carosello diabolico sono necessari tre ingredienti: la pubblicità, che crea il desiderio di consumare, il credito, che ne fornisce i mezzi, e l’obsolescenza accelerata e programmata dei prodotti, che ne rinnova la necessità.
(Serge Latouche)

La pubblicità è un mezzo studiato per rendervi scontenti di ciò che avete e farvi desiderare ciò che non avete.
(Serge Latouche)

O FIGLIO DELL’UOMO!

Tu brami l’oro e Io desidero che tu te ne liberi. Tu ti ritieni ricco nel possederlo e Io valuto la tua ricchezza dal tuo distacco da esso. Per la Mia vita! Questo è ciò che Io so, e la tua è un’illusione; com’è possibile conciliare il Mio pensiero col tuo?

Le Parole Celate di Bahá’u’lláh

State attenti e guardatevi da ogni cupidigia; non perché qualcuno è nell’abbondanza, la sua vita dipende dai suoi beni” (v. 15).

Gesù Cristo

Se una società libera non può aiutare i molti che sono poveri, non può salvare i pochi che sono ricchi.
(John F. Kennedy, Discorso inaugurale, 20 gennaio 1961)

il capitalismo è sopravvissuto al comunismo. Bene, ora si divora da solo.

Charles Bukowski

Dall’attaccamento sorge il dolore, dal dolore sorge la paura; per colui che è totalmente libero, non c’è attaccamento, non c’è dolore, non c’è paura.

Buddha

Gesù è l’affamato, l’assetato, il prigioniero, lo straniero, il nudo, il malato, il moribondo. Gesù è con gli oppressi, i poveri. Vivere con Gesù è vivere con i poveri. Vivere con i poveri è vivere con Gesù .
(Jean Vanier)

Ci sono persone nel mondo che hanno così tanta fame, che Dio non può apparire loro se non in forma di pane.
(Gandhi)

Sconfiggere la povertà non è un atto di carità, è un atto di giustizia.
(Nelson Mandela)

Ci sono due leve per far muover un uomo, paura ed egoismo.

Napoleone Bonaparte

Il mondo intero ama la libertà, eppure ogni creatura ama le sue catene. Questo è il primo paradosso e il nodo inestricabile della nostra natura.
(Aurobindo Gosh)

Pochi uomini desiderano la libertà; molti uomini si augurano solo un padrone giusto.
(Sallustio)

Se la gente deve scegliere tra la libertà e i panini, sceglierà i panini.
(Lord Boyd Orr)

Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi.
(Leo Longanesi)

Togliere le catene agli schiavi è facile, ma liberarli è difficile.
(Anacleto Verrecchia)

Articolo a cura di Alexander Casu Lorne

Annunci

Informazioni su krisis21

Sono un Videomaker, regista, Blogger. Ho aperto Krisis21.com per dare un contributo alla società: aprire e risvegliare le coscienze. Economia, società, psicologia, spiritualità, scienza, arte, cultura visti da una nuova prospettiva per affrontare la crisi umana individuale e collettiva che stiamo affrontando in questo difficile ventunesimo secolo.
Questa voce è stata pubblicata in SOCIETA' e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...